Archivi categoria: R.S.I. e Musica

R.S.I. e Musica

6. 1 La RSI e la musica

La funzione che Radio Monte Ceneri svolse nella necessità di dare un contributo alle trasmissioni dell’insieme delle radio svizzere, elevò immediatamente la vita musicale della Svizzera italiana, precedentemente assai modesta. Di colpo si può dire che da un livello di poche iniziative amatoriali si sia passati ad una situazione ricca di stimoli, di livello a volte addirittura metropolitano.

Come si diceva nel capitolo quattro, il Canton Ticino tra la fine degli Anni Venti e i primi Anni Trenta era “orfano” di luoghi culturali come università, accademie e teatri. Si è anche spiegato come grazie alla costituzione federale del paese, le minoranze – con relative autonomie culturali e linguistiche – potessero avere gli stessi diritti del resto della popolazione e costituire un Ente radiofonico autonomo.

Ma il fatto che voglio ora sottolineare è l’evoluzione che la Radio Svizzera italiana ebbe anche nel campo dell’intrattenimento, oltre a quello più strettamente culturale della Radioscuola.

Mentre le stazioni “sorelle” (Beromünster e Sottens) potevano usufruire e prendere spunto per i loro programmi da spettacoli teatrali, attività culturali, concerti ed eventi accademici, una piccola città come Lugano, in cui la cultura era limitata alle attività formative della scuola, avrebbe dovuto accontentarsi di poco.

Accadde invece che la RSI si trasformò in un catalizzatore di eventi locali e regionali, diventando in breve tempo un punto di riferimento per quanto riguardava la scena culturale della Svizzera italiana, imprimendo una importante accelerazione alle abitudini e ai gusti locali.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Parte 6, R.S.I. e Musica